Molti non sanno che Terni è la "città dell'amore", ovvero la città dove riposano le spoglie di San Valentino, il santo conosciuto in tutto il mondo come patrono degli innamorati. Per celebrare il Santo patrono della città, nei mesi di febbraio e marzo, si svolgono a Terni le manifestazioni valentiniane, un cartellone ricco di concerti, mostre, cinema, rappresentazioni teatrali, spettacoli di vario genere e attività eno-gastronomiche (qui il progrmma per l'edizione di Febbraio 2019).
 
Ma da dove origina la festa? L'originale festività religiosa prende il nome dal santo e martire cristiano Valentino da Terni, e venne istituita nel 496 da papa Gelasio I, andando a sostituirsi alla precedente festa pagana dei lupercalia, presumibilmente anche con lo scopo di cristianizzare la festività romana.
Alla sua diffusione in tutta Europa, soprattutto in Francia e in Inghilterra, contribuirono i benedettini, attraverso i loro numerosi monasteri, essendo stati affidatari della basilica di San Valentino a Terni dalla fine della seconda metà del VII secolo.
Sono molte tuttavia le leggende sull'origine della tradizione di San Valentino patrono dell'amore. Tra le più suggestive è quella che narra di due giovani, Sabino e Serapia, ostacolati dai rispettivi genitori che appartenevano a religioni diverse (cristiana e pagana). Rivoltisi al vescovo di Terni per ottenere aiuto, egli si adoperò per la loro unione.
 
In vari Paesi europei le usanze e le tradizioni sulla celebrazione di San Valentino hanno poi assunto varie espressioni e peculiarità.
Nell’Inghilterra del diciottesimo secolo si osservava un’usanza molto popolare per la vigilia di San Valentino: le donne fissavano con uno spillo sul cuscino cinque foglie di alloro spruzzate con acqua di rose. Una era posta al centro e le altre negli angoli. Prima di andare a dormire, le donne recitavano questa preghiera: “Buon Valentino, sii generoso con me e concedimi di vedere in sogno il mio vero amore”. Se l’incantesimo funzionava, la donna avrebbe visto il futuro marito in sogno. 
Una tradizione molto insolita (e un po’ crudele) per il giorno di San Valentino in Francia era la cosiddetta “Loterie d’amour”, la lotteria dell’amore: donne e uomini non sposati si riunivano in due case una di fronte all’altra e a turno chiamavano un nome dalle finestre finché tutti fossero accoppiati. Gil uomini che non erano contenti della compagna loro assegnata potevano semplicemente lasciarla e cercarsene un’altra. Una volta terminata la selezione delle coppie, le donne rimaste sole facevano un gran falò e bruciavano le immagini degli uomini che le avevano respinte. Questa usanza a un certo punto era diventata talmente sfrenata che il governo francese fu costretto a proibirla.
Furono invece i soldati americani a introdurre in Germania questa ricorrenza dopo la Seconda Guerra Mondiale: era un ottimo metodo per corteggiare una Fräulein tedesca… Il primo ballo di San Valentino si tenne nel 1950 e da allora gli innamorati si scambiano fiori, cioccolatini o regali a forma di cuore il 14 febbraio. 
In Polonia in molti si recano per un pellegrinaggio romantico a Chelmno, una piccola cittadina situata a circa 50 km a nord ovest di Lódz lungo il fiume Vistola, nota anche come “città degli innamorati”. Questo perché una delle chiese locali espone le presunte reliquie di San Valentino, un piccolo frammento di teschio conservato in un reliquiario che risale al 1630.
 

Archivio

Ad Assisi l’avvio del dibattito umbro sul futuro dell’Unione  ed il punto sulle nuove opportunità offerte dall’UE sul territorio. Il 18 novembre 2013 ad Assisi si svolgerà l'evento dal titolo “L’Europa...
EUROPE DIRECT TERNI DISCUSSES WITH A GEOARGIAN DELEGATION ON DECENTRALIZATION AND URBAN SUSTAINABLE PROJECTS On 14 May 2013 in frame of an EU funded initiative (European Neighboring policy) coordinated by META Group, the Europe Direct Terni (Region...
Incontro a Palazzo Spada alle ore 16 Scarica il programma
The City Council of Terni and a wide inter-regional partnership were selected as Italy’s second best in the 2010 EDEN award “acquatic tourism” and specifically lake and riverside destinations. On 7th June, Terni went a step further...
I presidenti di 21 paesi dell'Unione europea hanno sollecitato, in un appello congiunto, a partecipare alle elezioni europee del 26 maggio, a sostegno di una Ue "forte e con istituzioni comuni efficaci". L'appello, promosso dal...