Una forte critica alle politiche europee sulla concorrenza, soprattutto per come sono state applicate nel settore industriale e nel comparto dell’acciaio in riferimento al caso che ha visto protagonista la Commissione sulla vicenda AST - Thyssen Krupp - Outokumpu, è stata rappresentata dal sindaco Leopoldo Di Girolamo e dall’assessore regionale all’economia Vincenzo Riommi ai rappresentanti della CCMI (la Commissione consultiva sulle trasformazioni industriali), sezione del Cese, organismo consultivo della Commissione Europea, il cui ufficio di presidenza si è riunito stamattina a Terni. La CCMI ha ricevuto ed ascoltato i rappresentanti delle istituzioni locali sul tema dell’impatto delle politiche industriali europee sui territori. La presenza della CCMI a Terni, programmata da tempo, è coincisa con la fase più calda della vicenda AST/Thyssen Krupp ed è stato dunque inevitabile che i temi maggiormente approfonditi nella mattinata siano stati proprio quelli relativi ai rapporti tra la situazione dell’Ast e le politiche europee. Il sindaco Di Girolamo ha in particolare ricostruito tutti i passaggi dei rapporti tra le istituzioni locali e le istituzioni europee sulla vicenda Ast, a cominciare dall’interlocuzione con il vice presidente della Commissione  e commissario antitrust Almunia e con la Commissione europea. Da parte di Riommi e di Di Girolamo è stata anche sottolineata la criticità relativa alle questioni della carenza di vincoli sulla qualità dell'acciaio importato da paesi extra UE. Più in generale, invece, i rappresentanti delle istituzioni locali hanno manifestato l’esigenza che l’UE ponga al centro del proprio operato il rilancio delle politiche industriali, auspicando un vero e proprio Industrial compact. Segnali importanti in questo senso, secondo Di Girolamo e Riommi, vengono anche dal nuovo piano europeo della siderurgia, che va però ora sviluppato e reso concreto. Da parte del presidente del CCMI Trias Pinto e dell’ufficio di presidenza del CCMI c’è stato l’impegno di riportare nelle sedi istituzionali competenti, attraverso le loro relazioni, la situazione del territorio ternano e umbro e tutte le criticità manifestate.  
Il sindaco Di Girolamo e l’assessore Riommi, hanno ringraziato la CCMI per l’attenzione riservata al territorio umbro e ternano in una fase delicata come l’attuale, nella quale qualsiasi interlocuzione con le istituzioni UE viene ritenuta particolarmente importante.

Archivio

Giovedì 10 ottobre un seminario a Foligno con Regione, Università e la collaborazione dell’Edic Terni Una guida che si propone di chiarire, in maniera ampia e con l'indicazione di molti esempi pratici, le condizioni e le modalit...
Ad Assisi l’avvio del dibattito umbro sul futuro dell’Unione  ed il punto sulle nuove opportunità offerte dall’UE sul territorio. Il 18 novembre 2013 ad Assisi si svolgerà l'evento dal titolo “L’Europa...
EUROPE DIRECT TERNI DISCUSSES WITH A GEOARGIAN DELEGATION ON DECENTRALIZATION AND URBAN SUSTAINABLE PROJECTS On 14 May 2013 in frame of an EU funded initiative (European Neighboring policy) coordinated by META Group, the Europe Direct Terni (Region...
Incontro a Palazzo Spada alle ore 16 Scarica il programma
The City Council of Terni and a wide inter-regional partnership were selected as Italy’s second best in the 2010 EDEN award “acquatic tourism” and specifically lake and riverside destinations. On 7th June, Terni went a step further...
I presidenti di 21 paesi dell'Unione europea hanno sollecitato, in un appello congiunto, a partecipare alle elezioni europee del 26 maggio, a sostegno di una Ue "forte e con istituzioni comuni efficaci". L'appello, promosso dal...