La Corte di giustizia Ue ha respinto i ricorsi di Slovacchia e Ungheria contro le 'relocation' dei richiedenti asilo da Italia e Grecia. Nella sentenza i giudici spiegano che "il meccanismo contribuisce effettivamente e in modo proporzionato a far sì che la Grecia e l'Italia possano far fronte alle conseguenze della crisi migratoria del 2015".

Slovacchia e Ungheria, che nel 2015, in Consiglio avevano votato contro la misura temporanea (come Repubblica Ceca e Romania) avevano chiesto alla Corte di giustizia di annullarla, sia per motivi intesi a dimostrare che la sua adozione era viziata da errori di ordine procedurale o legati alla scelta di una base giuridica inappropriata, sia perché non idonea a rispondere alla crisi migratoria, né necessaria a tal fine. Nel procedimento davanti alla Corte, la Polonia è intervenuta a sostegno della Slovacchia e dell'Ungheria, mentre Belgio, Germania, Grecia, Francia, Italia, Lussemburgo, Svezia e la Commissione europea sono intervenuti a favore del Consiglio Ue. Con la sua odierna sentenza, la Corte ha respinto integralmente i ricorsi proposti da Slovacchia e Ungheria.
"La solidarietà non è a senso unico. Ora bisogna andare avanti con i ricollocamenti e con le procedure d'infrazione" avviate, anche in seguito alle pressioni dell'Europarlamento, "contro chi non rispetta la decisione della Commissione". Così il presidente del Pe Antonio Tajani ha accolto la sentenza con cui la Corte Ue ha respinto i ricorsi presentati da Slovacchia e Ungheria. "Siamo soddisfatti. Non avevamo mai avuto dubbi" sulla legittimità della decisione presa a Bruxelles.
"Pacta sunt servanda, gli impegni presi vanno rispettati" ha poi detto Tajani. Il quale ha ricordato il ruolo svolto dal Pe nel sollecitare l'apertura di procedure d'infrazione nei confronti di quei Paesi che non hanno finora accettato di accogliere i rifugiati arrivati in Italia e Grecia in base al piano messo a punto dalla Commissione europea. Del tema migranti Tajani ha parlato questa mattina anche nel corso di una conferenza sulle priorità della politica europea rispetto alle elezioni che si svolgeranno nella primavera del 2019 per il rinnovo dell'Europarlamento.

"La Corte di giustizia Ue ha confermato la validità dello schema dei ricollocamenti. E' tempo di lavorare nell'unità e attuare in pieno la solidarietà". Così il commissario Ue Dimitris Avramopoulos, su Twitter, commenta la sentenza, con cui la Corte Ue ha respinto i ricorsi di Ungheria e Slovacchia contro il meccanismo di ridistribuzione dei richiedenti asilo da Italia e Grecia.
"Ad agosto in Italia c'è stato un calo dell'81%" degli arrivi di migranti rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. "E c'è stato un calo del 66% rispetto a luglio", ha dichiarato il commissario europeo Dimitris Avramopoulos. Per il dibattito sulla revisione del regolamento di Dublino "ci sentiamo incoraggiati dalla sentenza della Corte di giustizia Ue" sui ricollocamenti "e continueremo a lavorare per adottare un nuovo Dublino, più giusto rispetto a quello precedente. Penso che entro fine anno saremo pronti a presentare una proposta completa", ha aggiunto il commissario.


 

Archivio

La campagna di sensibilizzazione per le elezioni europee del prossimo mese di maggio #EP2014, realizzata da Europe Direct Terni insieme al Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Perugia, sarà presentata martedì 28...
Più di duecento ragazzi delle scuole medie superiori di Terni hanno partecipato stamattina, all’auditorium di Palazzo Primavera, alla prima giornata di Cinema e Scuola. La rassegna, organizzata dall’assessorato alla cultura e alle...
Istruzione, formazione, scambi culturali, gemellaggi. Sono alcune delle opportunità offerte da diversi programmi comunitari nel campo dell’apprendimento permanente. Il principale è il Lifelong learning programme (LLP), istituito con...
Più di cento studenti delle classi che si sono aggiudicate i premi della prima edizione del social contest #Europaqui, si sono ritrovati nella sala consiliare di Palazzo Spada, per la cerimonia conclusiva del concorso, organizzato dal gruppo Aede...
Lotta alla criminalità, tutela dei consumatori, prodotti d’eccellenza, imprese al femminile: sono alcuni dei temi trattati nel secondo numero di “Una finestra sull’Europa”, l’inserto del progetto Fise, realizzato dal...
Discutere della situazione dell’Unione Europea, dei suoi problemi, delle sue prospettive, della sua possibile evoluzione, mettendo a disposizione informazioni, materiale e fornendo la possibilità di confrontarsi con tecnici, politici,...
Si è concluso nei giorni scorsi il primo social contest organizzato dal gruppo Aede di Terni (l’associazione europea degli insegnanti) in collaborazione con il Centro Europe Direct del Comune di Terni. Il concorso #europaqui era rivolto alle...
Grande partecipazione e grande attenzione dei media per “L’Europa ad Assisi, l’Europa in Umbria”, l’iniziativa voluta dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea ed organizzata da ED Umbria e ED Terni ad Assisi...
Giovedì 10 ottobre un seminario a Foligno con Regione, Università e la collaborazione dell’Edic Terni Una guida che si propone di chiarire, in maniera ampia e con l'indicazione di molti esempi pratici, le condizioni e le modalit...
Ad Assisi l’avvio del dibattito umbro sul futuro dell’Unione  ed il punto sulle nuove opportunità offerte dall’UE sul territorio. Il 18 novembre 2013 ad Assisi si svolgerà l'evento dal titolo “L’Europa...
EUROPE DIRECT TERNI DISCUSSES WITH A GEOARGIAN DELEGATION ON DECENTRALIZATION AND URBAN SUSTAINABLE PROJECTS On 14 May 2013 in frame of an EU funded initiative (European Neighboring policy) coordinated by META Group, the Europe Direct Terni (Region...
Incontro a Palazzo Spada alle ore 16 Scarica il programma
The City Council of Terni and a wide inter-regional partnership were selected as Italy’s second best in the 2010 EDEN award “acquatic tourism” and specifically lake and riverside destinations. On 7th June, Terni went a step further...
I presidenti di 21 paesi dell'Unione europea hanno sollecitato, in un appello congiunto, a partecipare alle elezioni europee del 26 maggio, a sostegno di una Ue "forte e con istituzioni comuni efficaci". L'appello, promosso dal...