La speranza e il desiderio di ricostruire la basilica di San Benedetto possono dare un'ispirazione e una spinta per ricostruire non solo la basilica, ma l'Europa stessa”.
A dirlo è padre Benedetto Nivakoff, priore del monastero benedettino di Norcia, in una fredda mattina di febbraio, in attesa della visita del presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

Fino all'ottobre scorso i monaci abitavano nei locali accanto alla basilica, sopra la casa natale di San Benedetto. Dopo il terremoto tutto è cambiato anche per loro. O forse no. Ora pregano e lavorano (come sempre) appena fuori Norcia, dove già prima degli eventi sismici stavano ristrutturando una chiesa, San Benedetto in Monte. In pratica stanno costruendo un nuovo monastero. 


E’ l’unico monastero in costruzione oggi in Europa”, dice il sindaco di Norcia Nicola Alemanno. In attesa di ricostruire la basilica che da secoli caratterizza la piazza di Norcia. Oggi ne rimane in piedi, miracolosamente, solo la facciata, imbracata da Vigili del Fuoco e Protezione Civile in un fitto intreccio di tubi metallici.

Come immagina la nuova basilica, padre Benedetto?
Non si sa ancora come sarà la basilica, ma resterà sempre quella che conosciamo e amiamo da secoli, magari costruita con le tecniche più moderne per evitare che quanto è accaduto con l'ultimo terremoto si possa ripetere. L'importante è che al suo interno riconosciamo la spiritualità e la tradizione benedettine”.


San Benedetto, nato qui nel 450, resta in piedi con la sua statua candida al centro della piazza. Il 21 marzo è la sua festa. La festa del patrono d’Europa, voluto da Papa Paolo VI nel 1964, nell’auspicio che la regola benedettina dell’ora et labora potesse servire ad ispirare la costruzione di un’Europa basata non solo sul lavoro e l’economia, ma anche sulla spiritualità delle sue radici. "San Benedetto - scrisse papa Paolo VI nella lettera apostolica Pacis Nuntius - cementò quell'unità spirituale in Europa in forza della quale popoli divisi sul piano linguistico, etnico e culturale avvertirono di costituire l'unico popolo di Dio; unità che, grazie allo sforzo costante di quei monaci che si misero al seguito di sì insigne maestro, divenne la caratteristica distintiva del Medio Evo".

Padre Benedetto, oggi tutti chiedono cosa può fare l'Europa per Norcia; proviamo invece a girare la domanda: cosa possono fare Norcia e la spiritualità benedettina per l’Europa di oggi?
In quest'epoca post-cristiana la voglia di tornare a San Benedetto che tutta l'Europa sembra dimostrare, riguarda gli aspetti più esterni: la cultura, i manoscritti, tutto ciò che è stato tramandato dai monaci e dai monasteri. Però credo che ci sia anche una sete più profonda d’indagare nella storia monastica, nella figura di San Benedetto e a Norcia, sulle tracce di un senso che l'uomo in questi secoli sembra aver perso. Ovvero la comprensione che l'uomo è più grande quando ha la consapevolezza di essere piccolo, che l’uomo non è il centro del mondo, ma che il centro del mondo è Dio. Questa consapevolezza aiuta l'uomo ad essere più felice. Occorre essere dei semplici operai nella vigna del Signore, come diceva papa Benedetto XVI. Per questo è più giusto che mai che San Benedetto sia il patrono d'Europa”.

Soprattutto dopo un terremoto come quello che ha colpito l’Italia Centrale.
I monaci restano a Norcia, insieme a tanti che, con umiltà e con forza, non ne vogliono sapere di abbandonare la propria terra e le proprie radici. Per questo periodicamente i monaci - racconta il priore - con una processione per i sentieri di montagna, chiedono l'intercessione della Madonna e di San Benedetto patrono d'Europa "affinché una nuova vita sgorghi in queste città e in questi paesi millenari. Quia non est impossibile apud Deum".

Ed è, in fondo, lo stesso obiettivo che si pone, in maniera più laica, ma non meno determinata, l'Unione Europea che il prossimo 24 marzo, come ha confermato il presidente Antonio Tajani, sarà presente a Norcia per una seduta straordinaria dell'Ufficio di Presidenza e dei presidenti dei gruppi parlamentari. Per dimostrare che l'Europa non è nei palazzi, ma in mezzo ai cittadini in difficoltà. Con idee e progetti da condividere, fondi da stanziare e - magari - anche con l'aiuto di San Benedetto.

(a cura della redazione di Europe Direct Terni)

Gallery

Archivio

E' iniziata, nel mese della cyber-security, la campagna #DigitalNinja che ha l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini, soprattutto i più giovani, sui rischi e le opportunità legate ad internet e all’utilizzo delle nuove...
GREEN DEAL: NUOVE PROSPETTIVE PER LE POLITICHE INDUSTRIALI E AGRICOLE Il 23 settembre 2020 ore 10 il nostro centro Europe Direct Terni, lo Europe Direct Cesar Umbria, il Parlamento Europeo in Italia e la Commissione Europea Rappresentanza in Italia...
La Settimana Europea della Mobilità, giunta quest’anno alla 19a edizione, è ormai diventata un appuntamento fisso e irrinunciabile per tutte le amministrazioni e per tutti i cittadini che si vogliono impegnare sulla strada della...
Tra pochi giorni, il 16 settembre, ci sarà il discorso sullo Stato dell’Unione, #SOTEU, che la presidente della commissione europea Ursula von der Leyen, pronuncerà dinanzi al Parlamento europeo ed in cui farà il punto della...
Al via Juvenes Translatores 2020, il concorso annuale di traduzione per gli studenti delle scuole superiori di tutta Europa. Dal 2 settembre, le scuole di tutti gli Stati membri dell'UE potranno iscriversi online per consentire ai propri studenti di...
Il rilancio economico dell’UE passa dal piano per la ripresa e il bilancio dell'UE per il periodo 2021-2027, NextGenerationEU. Il 21 luglio 2020 infatti i leader dell'UE hanno concordato il pacchetto articolato di 1 824,3 miliardi di euro...
Il Centro Comune di Ricerca della Commissione europea - JRC, in collaborazione con lo University College London, ha recentemente avviato un’indagine a livello europeo per capire le percezioni, i bisogni e le priorità della popolazione...
Un’edizione speciale per la nostra Festa dell’Europa 2020 che nell’emergenza Covid-19 diventa virtuale. Venerdì 8 maggio dalle 10.30 alle 14.30, il nostro centro nell’ambito della collaborazione con il progetto Erasmus Plus...
La Commissione europea mette in campo tutta una serie di iniziative per affrontare la crisi economica e sanitaria legata alla diffusione del coronavirus. 23-03-2020 Da diverse settimane la Commissione europea ha messo in campo una serie di iniziative...
A seguito delle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, il Centro Europe Direct di Terni osserverà temporaneamente le seguenti modalità di accesso: E' possibile mandare una...
Gli europei vogliono un'azione concreta in materia di cambiamenti climatici e vogliono che sia l'Europa a indicare il cammino da seguire. Diventare il primo continente a impatto climatico zero costituisce contemporaneamente la sfida e l'...
L’Unione Europea e gli altri, l’Europa nel mondo multipolare di oggi, la sua percezione da parte degli attori sulla scena internazionale e il suo ruolo in rapporto alle grandi potenze consolidate ed emergenti, dagli Stati Uniti di Trump...
Saranno circa 110 le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori del territorio (Liceo classico C. Tacito, Liceo artistico O. Metelli, Istituto Casagrande Cesi) impegnati dal 19 al 22 novembre, in laboratori per pensare, scrivere, girare e montare un...
Nella seconda edizione di Terni Falls Festival ci sarà anche il centro Europe Diract tra i collaboratori. Dall'11 al 21 ottobre l'associazione culturale “Porto di Narni, approdo d’Europa”, proporrà un fitto...
Nella settimana europea della mobilità scopriamo cosa sta cambiando a Terni grazie ai fondi europei ed in particolare con il POR –FESR Umbria, il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale che mira a consolidare la coesione economica e sociale dell...
La Presidente eletta Ursula von der Leyen ha presentato oggi la sua squadra e la nuova struttura della prossima Commissione europea. La nuova Commissione rispecchierà le priorità e le ambizioni delineate negli orientamenti politici. La...
  Cosa fa per me l’Europa e cosa fa nel mio territorio? E’ quello che intende farci sapere il portale della Commissione europea “What Europe does for me” che è suddiviso in tre macro aree: “Nella mia Regione...
  Dopo tre summit in un mese e tre giorni di trattative per assegnare le poltrone dei top job europei, i 28 stati membri sono riusciti a riempire le caselle e il Parlamento europeo ha mantenuto la sua prerogativa, eleggendo il suo presidente...
La data delle #ElezioniEuropee2019 del 26 maggio si avvicina. Abbiamo  voluto riassumere in questa pagina le informazioni utili sul voto raccolte sia dal sito ufficiale predisposto dal Parlamento Europeo che quelle a livello locale. Ecco...
A chiusura dell'edizione 2018-2019 de Il Volto d'Europa, l'attenzione di Europe Direct e della biblioteca comunale di Terni si rivolge sul racconto dei tanti protagonisti che, con le loro storie, contribuiscono ogni giorno ad alimentare il...