La Commissione europea ha pubblicato oggi la relazione sull’applicazione della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea nel 2015. Il documento offre una panoramica del modo in cui i diritti fondamentali sono stati applicati in una serie di politiche dell’UE e negli Stati membri, tra cui il pacchetto di riforma della protezione dei dati e le direttive in materia di presunzione di innocenza e di tutela dei minori nei procedimenti penali.

Azioni di follow-up del convegno annuale sui diritti fondamentali del 2015

Nell'ottobre 2015, il primo convegno annuale dell'Ue si è concentrato su "Tolleranza e rispetto: prevenzione e lotta contro l’odio antisemitico e antislamico in Europa". Le azioni chiave che la Commissione ha posto in essere sono:

  • Nomina di due coordinatori: un coordinatore per la lotta contro l’antisemitismo e un altro per la lotta contro l’odio antislamico, col compito di portare immediatamente all’attenzione della Commissione le preoccupazioni e le sfide cui devono far fronte le comunità ebraica e musulmana nell’UE e di sostenere il coordinamento delle risposte politiche a livello dell’UE.
  • Lotta contro l’incitamento all’odio online: la Commissione ha avviato un dialogo a livello dell'UE con le principali società informatiche, in cooperazione con gli Stati membri e la società civile, al fine di individuare la migliore strategia per combattere l’incitamento all’odio online. Come richiesto dalla dichiarazione comune del Consiglio straordinario "Giustizia e affari interni" a seguito degli attentati terroristici di Bruxelles, la Commissione ha intensificato i lavori con le aziende informatiche e intende sviluppare un codice di condotta in materia di lotta contro l’illecito incitamento all’odio online entro giugno 2016.
  • Monitoraggio delle norme dell’UE sulla lotta contro il razzismo e la xenofobia per garantire la piena e corretta applicazione del diritto dell’Unione europea: sei Stati membri hanno recentemente adattato le loro norme penali per allinearle ai requisiti della decisione quadro sulla lotta contro il razzismo e la xenofobia. La Commissione sta intensificando l'azione di controllo per ovviare alle restanti lacune di recepimento negli Stati membri.
  • Creazione di un gruppo di alto livello dell’UE per la lotta contro il razzismo, la xenofobia e altre forme di intolleranza: il gruppo, che sarà istituito il 14 giugno, riunirà gli Stati membri, la società civile, i rappresentanti delle comunità, le agenzie dell’UE e le principali organizzazioni internazionali, per convogliare gli sforzi e intensificare la cooperazione in questo ambito.
  • Assegnazione dei fondi: nel 2015, 5,4 milioni di euro sono stati messi a disposizione nell’ambito del  programma "Diritti, uguaglianza e cittadinanza" per la formazione, lo scambio delle migliori pratiche e il rafforzamento delle sanzioni penali per reati di odio e di incitamento all'odio. Come annunciato nel di lavoro 2016 della Commissione, un'ulteriore somma di 6 milioni di euro sarà destinata a progetti intesi a prevenire e combattere il razzismo, la xenofobia, l’omofobia e altre forme di intolleranza. Anche il programma Erasmus+ ha ricevuto un finanziamento di 13 milioni di euro per attuare le azioni individuate in occasione del convegno e responsabilizzare gli attori coinvolti a livello locale per creare una cultura di tolleranza e rispetto.

In occasione del secondo convegno annuale sul "Pluralismo dei media e la democrazia" che si terrà a novembre 2016, il primo Vicepresidente Frans Timmermans, insieme al Commissario Günther Oettinger e alla Commissaria Vera Jourová, discuterà del ruolo fondamentale della libertà e del pluralismo dei mezzi d’informazione, in particolare dei media digitali nelle società democratiche.

Contesto

Con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona il 1° dicembre 2009, la Carta dei diritti fondamentali dell'unione europea è diventata giuridicamente vincolante. Le disposizioni di quest’ultima sono principalmente indirizzate alle istituzioni dell’UE e agli Stati membri esclusivamente nell’attuazione del diritto dell’Unione.

La Commissione sta lavorando con le autorità competenti a livello nazionale, locale e dell'UE per informare meglio i cittadini circa i loro diritti fondamentali e su dove trovare aiuto in caso di violazione di tali diritti. Informazioni pratiche sui diritti fondamentali sono reperibili sul portale europeo della giustizia;  la Commissione ha inoltre instaurato un dialogo con i difensori civici, gli organismi per le pari opportunità e le istituzioni di difesa dei diritti dell'uomo sul trattamento delle denunce di violazione dei diritti fondamentali.

 

Archivio

Saranno circa 110 le ragazze e i ragazzi delle scuole superiori del territorio (Liceo classico C. Tacito, Liceo artistico O. Metelli, Istituto Casagrande Cesi) impegnati dal 19 al 22 novembre, in laboratori per pensare, scrivere, girare e montare un...
Nella seconda edizione di Terni Falls Festival ci sarà anche il centro Europe Diract tra i collaboratori. Dall'11 al 21 ottobre l'associazione culturale “Porto di Narni, approdo d’Europa”, proporrà un fitto...
Nella settimana europea della mobilità scopriamo cosa sta cambiando a Terni grazie ai fondi europei ed in particolare con il POR –FESR Umbria, il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale che mira a consolidare la coesione economica e sociale dell...
La Presidente eletta Ursula von der Leyen ha presentato oggi la sua squadra e la nuova struttura della prossima Commissione europea. La nuova Commissione rispecchierà le priorità e le ambizioni delineate negli orientamenti politici. La...
  Cosa fa per me l’Europa e cosa fa nel mio territorio? E’ quello che intende farci sapere il portale della Commissione europea “What Europe does for me” che è suddiviso in tre macro aree: “Nella mia Regione...
  Dopo tre summit in un mese e tre giorni di trattative per assegnare le poltrone dei top job europei, i 28 stati membri sono riusciti a riempire le caselle e il Parlamento europeo ha mantenuto la sua prerogativa, eleggendo il suo presidente...
La data delle #ElezioniEuropee2019 del 26 maggio si avvicina. Abbiamo  voluto riassumere in questa pagina le informazioni utili sul voto raccolte sia dal sito ufficiale predisposto dal Parlamento Europeo che quelle a livello locale. Ecco...
A chiusura dell'edizione 2018-2019 de Il Volto d'Europa, l'attenzione di Europe Direct e della biblioteca comunale di Terni si rivolge sul racconto dei tanti protagonisti che, con le loro storie, contribuiscono ogni giorno ad alimentare il...
Maggio è il mese delle feste di primavera e della festa dell’Europa, l'anniversario della storica dichiarazione Schuman, che il 9 maggio celebra la pace e l'unità in Europa. Il calendario di eventi organizzati da Europe...
Anche quest'anno quello delle tradizioni europee del Maggio sarà uno dei temi del Cantamaggio ternano. Nel programma della festa cittadina ci sarà infatti il contributo di Europe Direct Terni con l'obiettivo di "tenere...
Dal 18 al 21 marzo in biblioteca comunale di Terni entra nel vivo la manifestazione riservata agli studenti degli istituti superiori del territorio, CinemaGiovani organizzata in collaborazione tra la Direzione servizi educativi e scolastici-progetto...
Mancano meno di tre mesi, all'appuntamento con le elezioni del Parlamento europeo. In Italia si vota domenica 26 maggio 2019. Quanti eurodeputati ? Chi saranno i candidati? Come funziona la campagna ? Le informazioni ufficiali si trovano al link...
Insieme per contare di più, per condividere informazioni, opportunità e progetti europei. E’ l’obiettivo che si sono dati i Comuni di Terni, Spoleto e Amelia sottoscrivendo stamattina a Palazzo Spada un protocollo d’...
Dal 21 gennaio prenderanno il via i Circoli di lingua francese, inglese e spagnola che consentiranno di partecipare a conversazioni di gruppo con tutor madrelingua. Per i più piccoli sarà possibile partecipare al circolo di conversazione...
Si inaugura il 18 dicembre la manifestazione CinemaGiovani, promossa, come di consueto dal Progetto Cinema e Scuola e dal Centro Europe Direct del Comune di Terni e riservato agli studenti degli istituti superiori del territorio. L'intento...
Terza edizione per Il Volto d’Europa, rassegna culturale organizzata dal Centro Europe Direct Terni e biblioteca comunale di Terni sull'Europa e sull’identità europea in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell...
Al via il progetto City Remix per promuovere la conoscenza profonda del patrimonio connesso alla storia industriale della città di Terni e ispirare una visione consapevole ma anche dinamica dell’identità cittadina, del suo passato e...
Al via il laboratorio di tirocinio universitario “Finestra sull’Europa” (FISE), iniziativa giornalistica promossa del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Perugia congiuntamente con lo Europe...
Sabato 13 e domenica 14 ottobre ritornano le Giornate Fai d'Autunno 2018. Sono ben 32 i siti storici, artistici e culturali disseminati in ogni regione d'Italia che in occasione dell'Anno europeo del Patrimonio culturale 2018, hanno...
Torna il progetto Fise, una finestra sull'Europa, un'occasione per svolgere un tirocinio accreditato con il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Perugia, ovvero un laboratori didattico–redazionale...