Nella settimana europea della mobilità scopriamo cosa sta cambiando a Terni grazie ai fondi europei ed in particolare con il POR –FESR Umbria, il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale che mira a consolidare la coesione economica e sociale dell'Unione europea correggendo gli squilibri fra le regioni ed operando attraverso programmi pluriennali. Il comune di Terni e quello di Narni hanno elaborato, dando vita ad un percorso di partecipazione con i cittadini, una proposta del PUMS-Piano per la mobilità sostenibile che rientra nel progetto Agenda Urbana con l’obiettivo di migliorare l’accessibilità, l’attrattività e la sostenibilità ambientale delle aree cittadine per abitanti e visitatori attraverso servizi innovativi, intelligenti, integrati e mediante l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali.
Con il Piano per la mobilità sostenibile emerge, a fronte della necessità di una profonda revisione del sistema  stesso, il  fatto che la dimensione media della città, le sue intrinseche caratteristiche, le condizioni  discrete  della  viabilità e  la  tipologia  degli  spostamenti, la  sicurezza  stradale migliorata negli ultimi anni (costante diminuzione degli incidenti), possano favorire lo sviluppo di una mobilità sostenibile e intermodale a partire dall’area nevralgica del centro città.
Attraverso il Pums, i comuni di Terni e Narni si sono impegnati per la promozione di un polo urbano connesso, intelligente e sostenibile, in cui la mobilità è un aspetto primario per garantire l’effettiva qualità del vivere per i cittadini. Mediante l’Osservatorio nazionale sui Pums adottati in Italia, si capisce quanto questo documento sia strategico anche per la definizione di azioni orientate a migliorare l’intero sistema della mobilità e la sua integrazione con l’assetto e gli sviluppi urbanistici. Il valore del Piano cresce anche considerando la sua duttilità in quanto passibile di modifiche: c’è tempo infatti fino al 2 novembre 2019 per presentare osservazioni, integrazioni ed aggiornamenti. Tra i temi centrali in discussione ci sono i percorsi ciclopedonali e l’istituzione di Zone 30; la definizione di aree di parcheggio-scambio e cerniere di mobilità; gli interventi di fluidificazione lenta e messa in sicurezza dei nodi di traffico; le ipotesi di ristrutturazione delle reti del trasporto pubblico urbano di Terni; gli interventi di tipo urbanistici legati alle grandi opere pubbliche della città, il trasporto pubblico su gomma.
Le città sono spazi attivi in continuo movimento – ci ricorda la Commissione europea attraverso un divertente spot - e nell’era digitale, la modalità di tendenza che si vorrebbe promuovere ed incentivare sono proprio i nostri piedi che ci consentono, camminando, anche di rimanere in buona salute e trasformare anche gli spostamenti di routine in un’esperienza di piacere.

info http://bit.ly/2kD1BQT



 

Archivio

Venerdì 10 ottobre Terni ospiterà il CCMI (Commissione consultiva sulle trasformazioni industriali) del Cese (Comitato Economico e Sociale Europeo, organo consultivo della Commissione, del Consiglio e del Parlamento Europeo). Il programma...
Dal primo luglio l'Italia assume la presidenza di turno del Consiglio dell'Unione Europea. Ma che cos'è il semestre e cosa significa in termini concreti? Ecco una spiegazione sintetica, ma completa! Durante questi sei mesi, in sostanza...
Nel 2014 il Governo Italiano ha dato avvio della Youth Guarantee (Garanzia Giovani), programma europeo per favorire l'occupabilità e l'avvicinamento dei giovani al mercato del lavoro. Si tratta di un percorso che prevede una serie di...
Viviamo tempi in cui la parola trasparenza sta tornando ad assumere un significato importante. Tutti noi vogliamo sapere dove finiscono i nostri soldi e come vengono impiegati dalle istituzioni, specie dopo che abbiamo pagato le tasse. Ad ogni livello....
Tante bandiere, tanti colori, tante informazioni sulle prossime elezioni europee hanno caratterizzato la Festa dell'Europa, organizzata sabaton 10 maggio nel nuovo parco di Corso del Popolo da Europe Direct Terni con la collaborazione del...
Una guida di 20 pagine sulle elezioni europee del 25 maggio è stata realizzata dal Centro Europe Direct di Terni in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Perugia. La guida, che sarà...
Sono due gli eventi in programma per le prossime settimane in vista delle Elezioni Europee 2014, organizzati a Terni dal centro Europe Direct in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia, nell’...
Il ruolo del Parlamento Europeo, le novità introdotte dal Trattato di Lisbona, ciò che possiamo provare a cambiare con il nostro voto nel mese di maggio. Questi e tanti altri sono stati i temi in discussione giovedì nella sede...