Il 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma cade in un momento particolare e complesso del processo di unificazione europeo. 
Per questo, come momento simbolico in cui iniziare a porre la questione di un solido progetto di rilancio del processo di integrazione europea, l'anniversario sta acquisendo un'importanza sempre maggiore. Il Consiglio che si riunirà il 25 marzo a Roma approverà una Dichiarazione proprio in questo senso. E, nel frattempo, il Parlamento europeo ha approvato nella seduta plenaria del 16 febbraio tre rapporti relativi alle riforme da apportare al sistema della governance dell’Unione europea e necessarie anche per sviluppare e migliorare le politiche europee. Il primo riguarda i miglioramenti che sono possibili già oggi, sfruttando le pieghe del Trattato di Lisbona (Rapporto Bresso-Brok), il secondo individua le riforme istituzionali necessarie per rendere l’Unione europea forte, efficace e democratica (Rapporto Verhofstadt) e il terzo si concentra sulla creazione del bilancio della zona euro (Rapporto Böge-Berès). Questo contributo, cui si unirà anche quello della Commissione europea con il suo Libro Bianco per il rilancio dell’UE, va a rafforzare in modo decisivo il fronte europeista, anche in vista del vertice del 25 marzo.
Oltre 300 studiosi e personalità di tutta Europa e diverso orientamento politico stanno aderendo all’Appello per il rilancio dell’integrazione europea, che chiede alla gioventù europea, alla società civile, al mondo del lavoro, dell’impresa, dell’accademia, ai governi locali e ai cittadini e alle cittadine europei di mobilitarsi e partecipare alla Marcia per l’Europa che si terrà a Roma il 25 marzo in occasione dei 60 anni dei Trattati di Roma. 
Si può leggere ed aderire al testo - promosso da Giuliano Amato, Roberto Castaldi, Stefan Collignon, Anthony Giddens, Ulrike Guerot e Miguel Maduro - sul sito http://www.marchforeurope2017.eu/ 

Archivio

Venerdì 10 ottobre Terni ospiterà il CCMI (Commissione consultiva sulle trasformazioni industriali) del Cese (Comitato Economico e Sociale Europeo, organo consultivo della Commissione, del Consiglio e del Parlamento Europeo). Il programma...
Dal primo luglio l'Italia assume la presidenza di turno del Consiglio dell'Unione Europea. Ma che cos'è il semestre e cosa significa in termini concreti? Ecco una spiegazione sintetica, ma completa! Durante questi sei mesi, in sostanza...
Nel 2014 il Governo Italiano ha dato avvio della Youth Guarantee (Garanzia Giovani), programma europeo per favorire l'occupabilità e l'avvicinamento dei giovani al mercato del lavoro. Si tratta di un percorso che prevede una serie di...
Viviamo tempi in cui la parola trasparenza sta tornando ad assumere un significato importante. Tutti noi vogliamo sapere dove finiscono i nostri soldi e come vengono impiegati dalle istituzioni, specie dopo che abbiamo pagato le tasse. Ad ogni livello....
Tante bandiere, tanti colori, tante informazioni sulle prossime elezioni europee hanno caratterizzato la Festa dell'Europa, organizzata sabaton 10 maggio nel nuovo parco di Corso del Popolo da Europe Direct Terni con la collaborazione del...
Una guida di 20 pagine sulle elezioni europee del 25 maggio è stata realizzata dal Centro Europe Direct di Terni in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Perugia. La guida, che sarà...
Sono due gli eventi in programma per le prossime settimane in vista delle Elezioni Europee 2014, organizzati a Terni dal centro Europe Direct in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia, nell’...
Il ruolo del Parlamento Europeo, le novità introdotte dal Trattato di Lisbona, ciò che possiamo provare a cambiare con il nostro voto nel mese di maggio. Questi e tanti altri sono stati i temi in discussione giovedì nella sede...