Maggio è il mese delle feste di primavera e della festa dell’Europa, l'anniversario della storica dichiarazione Schuman, che il 9 maggio celebra la pace e l'unità in Europa.
Il calendario di eventi organizzati da Europe Direct Terni è molto intenso in questo periodo.
 
Cantamaggio, festa d’Europa (5 maggio)
Innanzitutto la collaborazione con il Cantamaggio, la festa popolare più importante della città, celebrazione della primavera nella notte del 30 aprile, legata a doppio filo a feste con analoghi contenuti in molti paesi europei, dalla Germania alla Francia, dall’Inghilterra alla Spagna. 
Per questo, oltre al patrocinio dato alla sfilata dei carri, il nostro centro sarà presente con una conferenza spettacolo presso la Città del Maggio di Largo Frankl.
Il 5 maggio alle ore 18 verrà infatti presentato il nuovo libro del prof. Mario Polia sulle origini delle feste del maggio in Europa, in Italia, in Valnerina e a Terni, con musiche della tradizione europea eseguite da Maurizio Serafini (Uillean pipe, cornamuse, pive) e Luciano Monceri (arpa celtica, chitarre).
L'evento è organizzato e cofinanziato dal centro Europe Direct Terni - Commissione Europea, in collaborazione con l'Istituto Superiore di Ricerca in Medicina Tradizionale e Antropologia.
 
Il Volto d’Europa e il festival Encuentro (3 maggio)
Rientra nella rassegna Il Volto d’Europa, organizzata dal Centro Europe Direct e Bct, l’appuntamento del festival Encuentro a Terni sulla Marsiglia di Jean-Claude Izzo e la Cuba di Mario Conde attraverso i romanzi noir. Protagonisti del caffè letterario nella biblioteca comunale di Terni, venerdì 3 maggio alle ore 17, saranno il giornalista e scrittore cubano Leonardo Padura Fuentes, autore di “La trasparenza del tempo” (Bompiani 2019) e Stefania Nardini, autrice di "Jean-Claude Izzo. Storia di un marsigliese" (Edizioni e/o).
Lo stesso giorno, alle ore 21 e con un’apertura straordinaria della biblioteca comunale, è previsto anche un altro evento: la presentazione della graphic novel “Violeta, corazon maldito” sulla vita di Violeta Parra, di Alessio Spataro e Virginia Tonfoni (Baopublishing, 2017 ) durante la quale converseranno Lucilla Galeazzi e Virginia Tonfoni.
Tutti gli incontri saranno a ingresso gratuito.
 
La Festa Europea della Scuola (9 maggio)
In occasione della festa dell’Europa il 9 maggio, Europe Direct Terni, insieme a AEDE Terni (l’associazione europea degli insegnanti), organizza la Giornata Europea della Scuola nella sala dell'orologio del CAOS-Centro Arti Opificio Siri di Terni, dalle ore 17.
Ci saranno un centinaio studenti delle scuole primarie e secondarie che hanno partecipato con i loro insegnanti al 66 °concorso provinciale della scuola “L’Europa come comunità dei valori” (Sergio Mattarella), i cui lavori saranno presentati durante l'iniziativa. Sono previsti, oltre ai saluti istituzionali, gli interventi della vice-presidente di AEDE Laura Manni su “I valori dell’Unione europea”, del Centro Europa Direct Terni con "Parliamo d'Europa" a cura di Massimo Bartoli, Dipartimento di Scienze Politiche- Università di Perugia, e di alcuni studenti. Verrà poi consegnato il premio - menzione speciale alla scuola primaria Carducci che si è distinta nella diffusione dei valori europei e verranno premiati gli studenti vincitori del concorso 2019.
In questi giorni le istituzioni europee di Bruxelles e Strasburgo aprono le porte: uffici locali dell'UE in Europa e nel resto del mondo, organizzano anche una serie di attività ed eventi per un pubblico di tutte le età. Quest’anno il tema è quello di scegliere il proprio futuro. Le elezioni europee previste il 26 maggio in Italia, offrono la possibilità di esprimere la propria idea di Europa e di scegliere chi dovrà prendere decisioni importanti che influiscono sulla vita quotidiana. E’ possibile iscriversi e partecipare alla piattaforma Stavoltavoto.eu per essere protagonisti attivi della campagna.  

La festa dell'Europa (9 maggio). La data è l'anniversario della storica dichiarazione di Schuman in occasione di un discorso a Parigi, nel 1950: l'allora Ministro degli esteri francese Robert Schuman espose la sua idea di una nuova forma di cooperazione politica per l'Europa, che avrebbe reso impensabile una guerra tra le nazioni europee.
La sua ambizione era creare un'istituzione europea che avrebbe messo in comune e gestito la produzione del carbone e dell'acciaio. Un trattato che dava vita ad una simile istituzione venne firmato appena un anno dopo. La proposta di Schuman è considerata l'atto di nascita di quella che oggi è l'Unione europea.


 

Archivio

Nel 2014 il Governo Italiano ha dato avvio della Youth Guarantee (Garanzia Giovani), programma europeo per favorire l'occupabilità e l'avvicinamento dei giovani al mercato del lavoro. Si tratta di un percorso che prevede una serie di...
Viviamo tempi in cui la parola trasparenza sta tornando ad assumere un significato importante. Tutti noi vogliamo sapere dove finiscono i nostri soldi e come vengono impiegati dalle istituzioni, specie dopo che abbiamo pagato le tasse. Ad ogni livello....
Tante bandiere, tanti colori, tante informazioni sulle prossime elezioni europee hanno caratterizzato la Festa dell'Europa, organizzata sabaton 10 maggio nel nuovo parco di Corso del Popolo da Europe Direct Terni con la collaborazione del...
Una guida di 20 pagine sulle elezioni europee del 25 maggio è stata realizzata dal Centro Europe Direct di Terni in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Perugia. La guida, che sarà...
Sono due gli eventi in programma per le prossime settimane in vista delle Elezioni Europee 2014, organizzati a Terni dal centro Europe Direct in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia, nell’...
Il ruolo del Parlamento Europeo, le novità introdotte dal Trattato di Lisbona, ciò che possiamo provare a cambiare con il nostro voto nel mese di maggio. Questi e tanti altri sono stati i temi in discussione giovedì nella sede...