L'Europa non è quella della burocrazia di Bruxelles, l'Europa non è un castello con il ponte levatoio alzato, ma un'istituzione fatta di cittadini, di comunità, di tante realtà. L’Europa è qui”.
Il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani lo scandisce in maniera forte e chiara durante la sua ultima visita a Norcia, uno degli epicentri del terremoto del Centro Italia, ma anche la città natale di San Benedetto, patrono d’Europa.
Un’Europa – dice Tajani – che anche attraverso le sue istituzioni vuol essere vicina alla gente di Norcia e, attraverso la gente di Norcia sarà vicina a tutti i cittadini colpiti dal terremoto nell'Italia centrale”.                
Per questo Tajani ha ribadito che, in occasione delle celebrazioni del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma, il prossimo 24 marzo la conferenza dei gruppi del Parlamento europeo, il presidente e i vicepresidenti del Parlamento europeo si riuniranno proprio a Norcia davanti alla basilica di San Benedetto che è diventata uno dei simboli del terremoto iniziato nel mese di agosto del 2016.

Il presidente Tajani parla con la gente di Norcia, con i commercianti, con gli imprenditori. Attraverso i media invita tutti a tornare nelle aree montane del centro Italia, ad acquistare i prodotti tipici, ad ammirare e vivere la bellezza dei luoghi, a portare, anche con la semplice presenza, la propria solidarietà.

Poi spiega tecnicamente come stanno operando le istituzioni europee per portare un aiuto ed un sostegno non solo morale alle popolazioni colpite dalla crisi sismica.                                             
Complessivamente – dice Tajani -  l’impegno economico dell’Unione europea in favore della ricostruzione nel Centro Italia può arrivare a 2 miliardi di euro, che è la cifra più alta erogata per calamità naturali da quando esiste l’UE”. “Innanzitutto c’è il fondo di solidarietà: grazie al lavoro eccellente svolto dalla Protezione Civile che ha presentato una relazione molto dettagliata sui danni per un ammontare complessivo di circa 22,5 miliardi di euro, ritengo che alla fine il fondo stanzierà circa un miliardo di euro. Poi con i fondi strutturali e i fondi strutturali aggiuntivi, credo che se lavoriamo bene si potrà arrivare a due miliardi di euro”. “Abbiamo fatto passi importanti in questa direzione per permettere alle regioni di utilizzare i fondi strutturali già assegnati al 100%, cioè di utilizzarli senza ricorrere al cofinanziamento. Inoltre la commissaria Cretu ha deciso di aggiungere ai fondi strutturali già assegnati all’Italia altri 200 milioni di euro: un’altra cifra importante”.
Infine – sottolinea il presidente Tajani - si potranno utilizzare le opportunità derivanti dal piano Juncker, attraverso i finanziamenti della BEI in accordo con la Cassa Depositi e Prestiti”.

La ricostruzione delle abitazioni è senza dubbio la priorità, ma il presidente del Parlamento europeo sottolinea come - allo stesso tempo - sia necessario lavorare per rilanciare l'economia.                                  
"Sono importanti gli interventi sulle infrastrutture - dice - non solo quelle viarie e tradizionali, ma anche sulla banda larga, con l'obiettivo di dare nuove opportunità ai territori montani a rischio spopolamento. Un patrimonio, quello della cultura e della qualità del vivere di queste regioni dell'Italia centrale che l'Europa non può permettersi di perdere".
(intervista a cura della redazione Europe Direct Terni)


 

Gallery

Archivio

Al via il progetto City Remix per promuovere la conoscenza profonda del patrimonio connesso alla storia industriale della città di Terni e ispirare una visione consapevole ma anche dinamica dell’identità cittadina, del suo passato e...
Al via il laboratorio di tirocinio universitario “Finestra sull’Europa” (FISE), iniziativa giornalistica promossa del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Perugia congiuntamente con lo Europe...
Sabato 13 e domenica 14 ottobre ritornano le Giornate Fai d'Autunno 2018. Sono ben 32 i siti storici, artistici e culturali disseminati in ogni regione d'Italia che in occasione dell'Anno europeo del Patrimonio culturale 2018, hanno...
Torna il progetto Fise, una finestra sull'Europa, un'occasione per svolgere un tirocinio accreditato con il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Perugia, ovvero un laboratori didattico–redazionale...
Nel contesto dell'Anno europeo del patrimonio culturale e dell'iniziativa "Animus Loci", la Rappresentanza  in Italia della Commissione europea organizza un Dialogo con i cittadini a Norcia, in collaborazione con il Comune di...
La Commissione europea ha indetto  un concorso di cortometraggi per giovani registi (18-31 anni) nell’ambito della campagna #EUandME. Per partecipare si dovrà realizzare un video collegato a una delle cinque categorie della campagna:...
La Commissione europea invita le parti interessate a presentare idee di progetti nell'ambito del corpo europeo di solidarietà. Un totale di 44 milioni di euro del bilancio dell'Unione è stato destinato a progetti selezionati che...
La Cattedra Jean Monnet è il più alto riconoscimento accademico concesso dalla Commissione europea agli insegnamenti universitari che si propongono quali eccellenze nella diffusione e nell’approfondimento di tematiche legate al...
Il mercato dell’acciaio è uno di quelli che più ha risentito dei mutamenti dell’economia mondiale degli ultimi 20 anni. Principalmente a causa di due fattori. Il primo, di natura strutturale, è la globalizzazione, che in...
La Commissione europea ha proposto agli Stati membri di introdurre misure di salvaguardia provvisorie sull’acciaio sotto forma di contingenti tariffari. Il piano della Commissione ha ottenuto ampio sostegno da parte degli Stati membri riuniti nel...
E' stato firmato l'accordo tra i colossi del mercato online e la Commissione europea per  accelerare il ritiro di prodotti pericolosi venduti sui loro mercati online. L'intesa è stata raggiunta con Alibaba (per AliExpress), Amazon...
E’ stato ospite per la rassegna Il Volto d’Europa dedicata alla Spagna e organizzata da Europe Direct Terni insieme alla biblioteca comunale di Terni in occasione de Il festival Encuentro, Fernando Aramburu, vincitore del Premio Strega...
Per la festa dell’Europa, il 9 maggio, a Terni Europe Direct incontra le scuole con l’Aede (associazione europea degli insegnanti) e partecipa alla Giornata europea della scuola. Nella sala blu di Palazzo Gazzoli a partire dalle 17, verranno...
L’Europa, la sua storia, la sua difficile costruzione, le sue prospettive, le sue speranze, sono entrate per la prima volta dentro una grande festa popolare. Europe Direct Terni e il Cantamaggio ternano hanno voluto quest’esperimento, in...
Maggio porta con sé come ogni anno le feste di primavera e la festa dell’Europa. Il calendario di eventi organizzati o co-organizzati da Europe Direct Terni è molto intenso in questo periodo. Cantamaggio, festa d’Europa (24...
Il festival di letteratura in lingua spagnola Encuentro si svolgerà anche a Terni giovedì 3 e venerdì 4 maggio con tre appuntamenti organizzati in collaborazione con la biblioteca comunale di Terni ed il Centro Europe Direct di Terni...
Europe Direct Terni partecipa quest'anno per la prima volta al Cantamaggio ternano, la più importante e la più seguita manifestazione tradizionale della città di Terni. Lo fa perché il 2018 è l'anno europeo del...
Lunedì 23 aprile il centro Europe Direct di Terni partecipa alla Giornata mondiale del libro e festa delle rose riproponendo la tradizione catalana che prevede lo scambio di un libro per una rosa. A partire dalle ore 15 anche nella biblioteca...
Aprirà l’incontro del Festival internazionale del giornalismo “Investiamo nel vostro futuro”, in programma giovedì 12 aprile ore 9.30 al teatro la Sapienza di Perugia, uno dei lavori realizzati dagli studenti che hanno...
Il Volto d’Europa, la rassegna culturale organizzata dal centro Europe Direct Terni insieme alla biblioteca comunale di Terni in collaborazione con festival Encuentro, propone nuove iniziative fino al mese di maggio quando si celebra la Festa d...