Fra il 23 e il 26 maggio 2019 gli europei hanno votato i 751 deputati che rappresenteranno i loro interessi per i prossimi cinque anni. Saranno proprio questi eurodeputati a eleggere la prossima Commissione europea, incluso chi la presiederà.
I partiti politici hanno scelto i propri candidati alla presidenza della Commissione europea.
Dopo le elezioni i leader europei (riuniti nel Consiglio europeo), tenendo conto del risultato delle elezioni, propongono un possibile Presidente della Commissione europea. Il Parlamento ha dichiarato che non accetterà un candidato che non abbia partecipato al procedimento dei candidati presidente.
In preparazione alla prima plenaria della nuova legislatura, prevista per il 2 luglio, gli eurodeputati devono decidere in che gruppo politico collocarsi. Durante l'ottava legislatura erano divisi in 8 gruppi. Alcuni deputati facevano parte dei non-iscritti.
Durante la prima sessione plenaria gli eurodpeutati eleggono il presidente del Parlamento europeo e i vice-presidenti e nella seconda sessione di luglio dovrebbero votare chi presiederà la prossima Commissione europea.
Sono gli stati membri a dover proporre i commissari, in collaborazione con il nuovo presidente della Commissione.
I Commissari designati verranno poi esaminati dalle commissioni parlamentari responsabili delle tematiche pertinenti. L’intera Commissione europea verrà poi messa al voto della plenaria del Parlamento europeo e comincerà il proprio incarico il 1° novembre 2019.

Archivio

Incontro a Palazzo Spada alle ore 16 Scarica il programma
The City Council of Terni and a wide inter-regional partnership were selected as Italy’s second best in the 2010 EDEN award “acquatic tourism” and specifically lake and riverside destinations. On 7th June, Terni went a step further...
I presidenti di 21 paesi dell'Unione europea hanno sollecitato, in un appello congiunto, a partecipare alle elezioni europee del 26 maggio, a sostegno di una Ue "forte e con istituzioni comuni efficaci". L'appello, promosso dal...