Cosa fa per me l’Europa e cosa fa nel mio territorio? E’ quello che intende farci sapere il portale della Commissione europea “What Europe does for me” che è suddiviso in tre macro aree: “Nella mia Regione”; “Nella mia vita”; “In primo piano”. Nella sezione relativa all’Umbria si legge: “Terni non si affaccia sul mare, eppure in tema di acque vanta la più importante cascata artificiale in Europa: la Cascata delle Marmore. È la città degli innamorati: San Valentino nacque a Terni, e le sue spoglie riposano nella Basilica. Nonostante il suo carattere di città verde, da sempre è un centro importante per le sue attività industriali: ospita le famose Acciaierie, ma sono attive anche produzioni in altri settori.”
Ci sono molti esempi nel nostro territorio dove è forte la presenza dell’Europa, tra i quali evidenziamo, di seguito, i principali progetti che sono stati agevolati dai finanziamenti dell’Unione. 
Terni Smart City è il programma di interventi cofinanziato dall'Unione europea per ridisegnare l’area del centro città migliorandone l’accessibilità, l’attrattività e la sostenibilità ambientale per cittadini e visitatori. Un finanziamento complessivo pari a 9,5 milioni di euro a valere sui fondi europei gestiti dalla regione prevede interventi integrati in vari settori, dalla mobilità sostenibile, all’efficienza energetica, al turismo e all'inclusione sociale. I diversi progetti, che coinvolgono istituzioni, cittadinanza locale e stakeholder, riguardano lo sviluppo di servizi innovativi, la realizzazione di nodi di interscambio modale, servizi educativi a supporto dei minori e della genitorialità, ecc.
Nell’ambito del Por-Fers (Il Programma Operativo regionale FESR -Fondo europeo sviluppo regionale 2014-2020 ) cresce anche il processo di digitalizzazione della regione attraverso il quale si è dato vita ai Digipass, luoghi aperti ad accesso libero, in cui poter trovare un esperto a disposizione, in grado di accompagnare cittadini e imprese nell’utilizzo di servizi digitali. Si tratta di spazi a disposizione di tutti i cittadini che hanno la necessità di essere affiancati da una persona nella fruizione di un servizio digitale, come per esempio prenotare esami clinici on line, consultare il fascicolo sanitario digitale, pagare on line, iscrivere un figlio a scuola, aprire una casella di posta elettronica, ecc. In Umbria ne sono stati attivati nelle principali città e, entro il 2020 anche a Terni ne verrà organizzato lo spazio ed il servizio.
Palazzo Carrara, attualmente sede dell’assessorato alla cultura è l’edificio restaurato con le risorse del Por-Fesr dove si trovano i pregevoli affreschi della sala di Apollo e Dafne di Gerolamo Troppa.
La Passerella della stazione di Terni, il percorso pedonale sopraelevato, denominato anche Umbria Gateway. E' l’opera principale del Progetto Integrato Territoriale, il Pit, che il Comune di Terni ha elaborato nel 2011 in risposta al bando regionale per l’Asse IV, Accessibilità e aree urbane, Attività A1 del Por-Fesr 2007-13.
Il recupero in due fasi dello storico Palazzo dei Priori di Narni è stato possibile grazie ad un finanziamento europeo, che ha restituito ai cittadini un edificio di assoluto prestigio.
Utilizzando i fondi di un progetto europeo, la splendida area delle Gole del Nera, ricca di natura ma anche di luoghi storici suggestivi, dispone ora di un itinerario turistico caratterizzato da un percorso ciclopedonale che valorizza siti Natura 2000. Il fiume Nera è stato protagonista di un altro progetto realizzato grazie a fondi UE, ovvero la costruzione di un ponte ciclopedonale lungo 60 metri, che riunisce finalmente le due parti di Ferentillo divise dal fiume: Matterella e Precetto.
A Polino, un cofinanziamento europeo ha contribuito alla valorizzazione del Museo dell'Appennino Umbro e della faggeta secolare.
Risalgono a molti anni fa, altri progetti importanti per la città di Terni che hanno beneficiato dei finanziamenti UE. Attraverso i Fondi Fers è stato creato l’ex Centro Multimediale di Terni che comprendeva il Videocentro e la Bibliomedioteca, progetto che è stato considerato una best pratic del Fondo. Altro tipo di finanziamento ha interessato, successivamente la creazione degli Studios di Papigno.

Ulteriori informazioni:
•    Regione Umbria | Europa www.regione.umbria.it/la-regione/umbria-in-europa
•    Presidenza del Consiglio dei Ministri | Dipartimento per le Politiche di Coesione, www.opencoesione.gov.it
•    Parlamento europeo | Ufficio di collegamento in Italia | www.europarl.europa.eu/italy
•    EPRS | Servizio Ricerca del Parlamento europeo | www.epthinktank.eu

 

Archivio

Viviamo tempi in cui la parola trasparenza sta tornando ad assumere un significato importante. Tutti noi vogliamo sapere dove finiscono i nostri soldi e come vengono impiegati dalle istituzioni, specie dopo che abbiamo pagato le tasse. Ad ogni livello....
Tante bandiere, tanti colori, tante informazioni sulle prossime elezioni europee hanno caratterizzato la Festa dell'Europa, organizzata sabaton 10 maggio nel nuovo parco di Corso del Popolo da Europe Direct Terni con la collaborazione del...
Una guida di 20 pagine sulle elezioni europee del 25 maggio è stata realizzata dal Centro Europe Direct di Terni in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università di Perugia. La guida, che sarà...
Sono due gli eventi in programma per le prossime settimane in vista delle Elezioni Europee 2014, organizzati a Terni dal centro Europe Direct in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Perugia, nell’...
Il ruolo del Parlamento Europeo, le novità introdotte dal Trattato di Lisbona, ciò che possiamo provare a cambiare con il nostro voto nel mese di maggio. Questi e tanti altri sono stati i temi in discussione giovedì nella sede...